La storia - conerovolley

Vai ai contenuti
La Società
La Storia della ASD Conero Volley Team 1973

Il primo nucleo: la Conero Volley Club
La storia della Conero & Ponterosso Volley Club è apparentemente recentissima, dato che formalmente comincia nella stagione 2003/2004: in realtà affonda le sue radici molto più indietro, precisamente nell’ormai lontano 1973. E’ di quell’anno, infatti, la Fondazione della Polisportiva Pietralacroce ’73. Con la collaborazione avviata nel 1985 con l’Endas Pallavolo nasce la Conero Volley Club, vero nucleo originario dell’attuale Conero & Ponterosso. La nuova società disputa il suo primo camèpionato nazionale, partecipando alla serie C1, e sfiorando l’accesso ai play off promozione, che raggiunge in maniera trionfale nella stagione ’89/’90, approdando direttamente in serie B1. Quello è il primo anno da allenatore della Conero per Paolo Damiani, che rimarrà tecnico della squadra fino al 1993, conducendola per quattro volte consecutive al quinto posto nel campionato di B1. L’anno successivo arriva il grande salto in serie A2. E’ il 1994, anno in cui la Conero vince anche una Coppa di Lega e la squadra è affidata al tecnico Andrea Brecciaroli; purtroppo la stagione successiva si chiude con una retrocessione, seppur dignitosissima. La società decide allora di ripartire dal settore giovanile e affida al Prof. Guido Re il compito di inserire le giovani in prima squadra. Con questa politica, la società riesce ogni anno ad allestire squadre competitive, contenendo altresì i costi di bilancio. Tutto ruota intorno all’immagine di Florio Burattini, “patron” e presidentissimo di mille battaglie e di ineguagliabili capacità organizzative. Senza dimenticare il suo braccio destro, nonché cofondatore del sodalizio, Sauro Petrelli ed il direttore sportivo Elisabetta Mosciatti, già capitano in campo della Conero Volley.

Nasce ufficialmente la Conero & Ponterosso
Nel 2003/2004 vede la luce la Conero & Ponterosso Volley, come la conosciamo oggi. La Conero Volley Club infatti si fonde con la Società Quartiere Ponterosso Volley, presieduta da Palmiro Astolfi e operante nel volley giovanile fin dal 1987. La fusione di queste due esperienze offre nuova linfa al volley femminile anconetano, dando subito i suoi frutti. Dopo il primo anno di B1 con Cremascoli, già allenatore della Conero dal 1999, nella stagione 2004/2005, caratterizzata dalla staffetta Roberto Cremascoli – Franco Lorenzini, si approda, dopo un campionato esaltante, alla serie A2. Purtroppo la società è costretta a rinunciarvi e ripartire dalla B1, con Cremascoli ancora tecnico della prima squadra. A fine stagione si raggiunge un clamoroso sesto posto ottenuto contro ogni previsione grazie all’apporto della nuova opposta Erika Alessandrini e delle confermate Daniela Stagnaro e Manuela Gambini e a un manipolo di ragazzine. La stagione sportiva 2006/2007 è caratterizzata dalla triste retrocessione in serie B2. La società però “rilancia” subito alla grande, approntando una squadra da record, che domina il campionato con 24 vittorie su 26 partite di regular season. La promozione, manco a dirlo, arriva in pompa magna. Ottenuto questo risultato, il club decide di darsi una struttura maggiormente organizzata e “professionale”, trasformandosi in società a responsabilità limitata, con Giacomo Bugaro a ricoprire per il secondo anno consecutivo la carica di Presidente, un Consiglio di Amministrazione e il dirigente Giancarlo Natale, nel ruolo di Amminitratore Delegato. Da qui si riparte con rinnovato entusiasmo in questa ritrovata serie B1, con l’obiettivo di porre le basi per traguardi ancora più ambiziosi nel prossimo futuro.





Torna ai contenuti